28 febbraio 2012

BEAT EDIZIONI le anteprime di Marzo e Aprile

RONA JAFFE Il meglio della vita

«Un classico nel suo genere. Dialoghi reali, personaggi reali. Le ragazze in carriera di ogni epoca non possono non riconoscersi».
Saturday Review
«Rona Jaffe ci fa credere che cose incredibili accadono nei bar e negli appartamenti newyorchesi».
The Cleveland Press
«Chiunque lavori in un ufficio, leggendo questo libro non può fare a meno di chiedersi che cosa facciano le ragazze del suo ufficio all’ora di pranzo e, soprattutto, con chi».
New York Post
«Avvincente, divertente e, in alcune circostanze, tragico. Ha lasciato senza parole generazioni intere».
The Houston Press

Immagine 1
Traduzione dall’inglese di Marina Bonetti
560 pagine
euro 9,00
EAN 9788865590812
Edizione originale Neri Pozza

Trama
In una gelida mattina del 1952 a New York, Caroline Bender, completo grigio di tweed, borsetta di cuoio con miseri cinque dollari all’interno, varca la soglia della casa editrice Fabian – cinque piani ad aria condizionata, poltrone di cuoio e interni dalle geometrie déco – per il suo primo giorno di lavoro. Nella casa editrice, altre due ragazze condividono con lei l’emozione del debutto: April Morrison, una texana col viso così bello da togliere il respiro, e Gregg Adams, una bocca che fa sembrare peccaminoso persino fumare una sigaretta. Tra dirigenti sadici e feroci e colleghi ambiziosi e affascinanti, le tre ragazze svolgono con distratta grazia il loro lavoro, sognando di conquistare tutto quello che ogni giovane donna può desiderare, all’alba degli anni Cinquanta, a New York: the best of everything, il meglio della vita, il meglio di ogni cosa.
L'autrice
Rona Jaffe (1931-2005) ha scritto numerosi libri di successo, quali Class ReunionFamily SecretsThe Last ChanceMr. Right Is DeadIl meglio della vita è l’opera che le ha dato la fama, con milioni di copie vendute e una fortunata trasposizione cinematografica con Joan Crawford, Suzy Parker e Hope Lange.
Titolo:

ALBERTO CAVAGLION La resistenza spiegata a mia figlia

«Questo è lo strumento più essenziale e più sostanzioso di cui possiamo disporre per spiegare la Resistenza ai più giovani».
Goffredo FofiAvvenire
«Il testo di Cavaglion ha il merito di presentare a un pubblico più vasto una serie di temi a proposito di Resistenza e di fascismo di grande portata storica e morale, affrontandoli attraverso una riflessione pacata…»
Gabriella GribaudiIl Mattino

Immagine 2
350 pagine
euro 8,00
EAN 9788865590805
Edizione originale L’Ancora del Mediterraneo

Trama
La Resistenza è stata la dimostrazione del meglio di cui gli italiani fossero capaci: un’assunzione di responsabilità, una volontà di riscatto che non riguarda solo la storia del fascismo e della partecipazione italiana alla Seconda guerra mondiale. Si affrontano qui alcuni problemi controversi della storia della Resistenza senza cedere alla sacralità o alla strumentalizzazione politica: si ricostruisce infatti una narrazione anti-eroica, senza aggettivi, ma ricca di colori. L’obiettivo è di cercare una via d’uscita alternativa alla ricostruzione spesso rancorosa degli eventi. Non una storia di fatti sanguinosi, di efferatezze, di morti e di corpi violati, ma un tentativo di individuare le motivazioni profonde di un periodo di grandi speranze e di crescita collettiva. E di cogliere le ragioni di una storia, ma anche le ragioni della vita. Un libro per le giovani generazioni che cerca di dare risposte esaurienti a quesiti difficili e spesso trascurati.
L'autore
Alberto Cavaglion vive ed insegna a Torino, dal febbraio 2009 è professore a contratto all’Università di Firenze. Fa parte della redazione delle riviste «L’indice dei libri del mese» e «Mondo contemporaneo». Tra le sue pubblicazioni: Per via invisibile (Bologna 1998), Italo Svevo(Milano 2000), La filosofia del pressapoco (Napoli 2001) ed Ebrei senza saperlo (Napoli 2002).
Titolo:

SOPHIE GEE Lo scandalo della stagione

«Questo è senza ombra di dubbio il romanzo di Natale per il 2007 e ha un titolo perfetto: Lo scandalo della stagione. Racconta una storia vera risalente all’anno 1711 ed è ambientato prevalentemente a Londra... I fatti che racconta sono quelli che ispirarono la più bella satira settecentesca, Il ricciolo rapito di Alexander Pope».
Antonio D’OrricoCorriere della Sera Magazine
«Londra, 1700: i rischi e le ricompense della vita nell’alta società in un romanzo in cui il gioco della «seduzione ricorda Relazioni pericolose».
Ian Caldwell
«I costumi e le trasgressioni del XVIII secolo in una formidabile opera prima».
Matthew Pearl

Immagine 3
Traduzione dall’inglese di Serena Prina
368 pagine
euro 9,00
EAN 9788865590829
Edizione originale Neri Pozza

Trama
L’estate del 1711 sta per finire in Inghilterra e a Londra già si annuncia la stagione dei balli e dei ricevimenti: giorni cruciali per accasarsi, sognare imprevedibili risalite sociali, tramare insospettabili congiure oppure infrangere il cuore di Arabella Fermor, una delle «bellezze regnanti» della capitale, o di Lord Robert Petre, gentiluomo con lo sguardo sprezzante, i riccioli neri e l’andatura sciolta di chi è appena balzato giù dal cavallo. La saison londinese potrebbe essere quella del trionfo dell’amore tra Arabella e Robert, se il giovane barone Petre di Ingatestone, erede di una delle più grandi famiglie cattoliche d’Inghilterra, non custodisse segreti e debolezze tali da trasformarla nella stagione del più grande scandalo che la prima metà del Settecento inglese ricordi. Uno scandalo che dà origine alla più celebrata satira del XVIII secolo: Il ricciolo rapito di Alexander Pope.

L'autrice
Sophie Gee è nata a Sydney nel 1974. Si è laureata in letteratura inglese all’università di Sydney con una tesi su Evelyn Waugh. Dopo il dottorato ad Harvard, insegna ora letteratura inglese a Princeton. Ha scritto numerosi saggi. Lo scandalo della stagione è il suo primo romanzo.

Titolo:

ROMANA PETRI Ovunque io sia

«È il migliore romanzo italiano dell’anno».
Gian Paolo Serinola Repubblica
«Solo con occhi innamorati Romana Petri ha potuto dipingere un mondo così suggestivamente sognante, così malinconicamente struggente».
Mia PelusoLa Stampa – TTL
«…come un fiume che a un certo punto mescola le sue acque con quelle di un altro fiume e poi con quelle di un altro ancora».
Isabella Bossi Fedrigotti, Corriere della Sera

Immagine 4
624 pagine
euro 9,00
EAN 9788865590782
Edizione originale Cavallo di Ferro

Trama
Ofelia, Margarida e Maria do Ceu sono le tre donne di una travolgente saga familiare che parte negli anni Quaranta e finisce ai giorni nostri. Sullo sfondo di una Lisbona dalla bellezza magica, ma anche oppressa da una dittatura che finirà solo con la rivoluzione del 1974, i loro tragici destini si incroceranno per sempre. Manuel, Carlos e Tiago sono gli uomini che, dopo le false speranze, le porteranno verso il dolore, il sacrificio e l’annientamento. Romanzo di amori mancati e sbagliati,Ovunque io sia è anche la storia della forza di una maternità senza confini, la frase lascito che ogni madre, prima di morire, affida ai figli nel desiderio di non abbandonarli del tutto. Con una grande narrativa di stampo realista, Romana Petri dipinge l’affascinante affresco di un Portogallo chiuso, dolente e tragicamente arretrato. Il lungo cammino umano di un popolo che, dopo il forzato silenzio, troverà il coraggio di essere moderno scegliendo la libertà.
L'autrice
Romana Petri è nata a Roma e vive attualmente tra questa città e Lisbona. Editrice, traduttrice e critica letteraria, collabora con «Il Messaggero» e «La Stampa». Ha ottenuto numerosi riconoscimenti come il Premio Mondello, il Rapallo Carige e il Grinzane Cavour. È stata inoltre finalista del Premio Strega. Fra le sue opere: Alle Case VenieI padri degli altriLa donna delle AzzorreDagoberto Babilonioun destino,EsecuzioniTi spiego e Tutta la vita. I suoi romanzi sono tradotti in Inghilterra, Francia, Germania, USA, Portogallo, Olanda e Spagna.

Titolo:

SARAH DUNANT Le notti al Santa Caterina

«Un sofisticato e bellissimo romanzo storico di cui va dato merito a Sarah Dunant».
Fabio CavaleraCorriere della Sera
«Le notti al Santa Caterina è la narrazione potente, frutto di una profonda ricerca condotta da Sarah Dunant».
Carlotta VissaniD- la Repubblica delle donne

Immagine 5
Traduzione dall’inglese di Massimo Ortelio
448 pagine
euro 9,00
EAN 9788865590836
Edizione originale Neri Pozza

Trama
Nel 1570, al Santa Caterina, uno dei conventi più rinomati di Ferrara, fa il suo ingresso Serafina, un’avvenente ragazza che appartiene a un’illustre famiglia milanese. Per dimostrare il proprio attaccamento alla città di Ferrara, con la quale intrattiene affari lucrosi, il padre ha deciso, come recita la sua nobile missiva, di donare al monastero la sua figlia «illibata, nutrita dall’amor di Dio e con una voce da usignolo». In realtà, ha ubbidito a un comportamento diventato legge nell’Europa della seconda metà del sedicesimo secolo, in cui le doti si sono fatte così dispendiose da costringere l’aristocrazia a maritare una sola figlia e a spedire le altre in convento. Tra le mura di quell’insigne convento che, con le elargizioni di ricche famiglie, provvede al sostentamento di un elevato numero di suore, postulanti, convittrici e converse, l’arrivo di Serafina getto lo scompiglio e appicca un fuoco che minaccia di inghiottirle.

 L'autrice
 Sarah Dunant è l’autrice di The Birth of Venus e The Company of the Courtesan, due romanzi storici ambientati rispettivamente nella Firenze dei Medici del 1490 e a Roma e Venezia tra il 1527 e il 1530. Con Le notti al Santa Caterina completa il suo ciclo narrativo dedicato a un secolo della storia d’Italia. Sarah Dunant ha studiato a Cambridge, ha lavorato a lungo per la BBC, insegna Storia del Rinascimento e vive tra Londra e Firenze.

Titolo:

VERONIQUE OVALDE' E il mio cuore trasparente



«Un protagonista maschile di rara grazia. Un thriller originale che affronta magnificamente il dolore di un uomo innamorato».
Le Figaro
«Un romanzo incantevole sotto il segno di Verlaine e Boris Vian».
Télérama
«Uno stile che sa osare le immagini più originali in nome del meraviglioso».
Le Monde

Immagine 6
Traduzione dal francese di Lorenza Pieri
200 pagine
euro 9,00
EAN 9788865590799
Edizione originale Minimum fax

Trama
Lancelot, uomo mite e un po’ passivo, rimane improvvisamente vedovo. Irina, la bellissima e adorata moglie, viene misteriosamente ritrovata morta in un’auto caduta nel fiume. Da quel momento per Lancelot inizia un lutto senza pace: la scomparsa di Irina fa affiorare poco a poco una serie di segreti, che vedono coinvolti uomini dalle identità ambigue, donne dall’aspetto stravagante e gruppi di ecologisti militanti, fino al colpo di scena finale. E il mio cuore trasparente è anche una limpida rappresentazione dell’illusorietà dei sentimenti umani, messa in scena attraverso le azioni di un personaggio indimenticabile che non sa rispondere alla domanda «Riusciamo mai a conoscere le persone con cui viviamo?» In questo suo quinto romanzo Véronique Ovaldé dimostra ancora una volta un enorme talento narrativo e la potenza di una scrittura incalzante, originale e poetica.
L'autrice
Véronique Ovaldé è nata nel 1972 e vive a Parigi. È considerata una tra le voci più interessanti della giovane narrativa francese. Tra i suoi romanzi, tradotti in tutto il mondo, sono usciti in Italia Gli uomini in generale mi piacciono molto (minimum fax, 2005), Stanare l’animale(minimum fax, 2007) e Quello che so di Vera Candida (Ponte alle Grazie, 2011).

2 commenti:

  1. Il primo non mi dispiace! E poi in questo periodo ho proprio bisogno di leggere qualcosa di divertente, possibilmente con lieto fine!! :)
    Grazie per le segnalazioni!

    RispondiElimina
  2. Dovere!! ;) anche a me ispirava il primo e infatti l'ho richiesto alla casa editrice, non mancherò di recensirlo e se lo leggi fammi sapere la tua opinione!!

    RispondiElimina