21 febbraio 2012

Recensione LA CAREZZA DEL BUIO di Nalini Singh

Ho finito ieri sera di leggere LA CAREZZA DEL BUIO di Nalini Singh ed ecco la mia recensione.
Premetto che questo secondo capitolo non è paragonabile al primo ma è comunque bellissimo in quanto tratta situazioni e problemi totalmente diversi da IL PROFUMO DEL SANGUE (potete leggere QUI la mia recensione).

Elena, dopo un anno di coma si è svegliata con un meraviglioso paio di ali blu, donatele da Raphael e dal suo amore per lei. Ora però Elena deve imparare a volare e  a gestire questa sua nuova condizione: Cacciatrice della Corporazione, amante di Raphael, l’arcangelo di New York, e primo angelo Creato che si ricordi da secoli. Tutto questo suscita curiosità, diffidenza e gelosia degli altri angeli ( e arcangeli).
Inoltre l’arcangelo Lijuan l’ha invitata ad un ballo in suo onore dove saranno presenti, oltre ad angeli, vampiri e arcangeli anche i rinati, morti resuscitati e pilotati da Lijuan stessa.
E come se non fosse abbastanza un angelo sta cercando di salire di livello compiendo efferocità e torture su vampiri e angeli sottoposti ad altri angeli, inutile dire che anche Elena è un bersaglio ambito.
Ma la ragazza non è da sola: con lei nel Rifugio (luogo sconosciuto agli umani e protetto dove i bambini degli angeli vengono accuditi e cresciuti) c’è Raphael.

“Un anno fa ignoravo l’esistenza del Rifugio, e adesso… eccomi qui”, mormorò.
Una sconfinata città di marmo e vetro si estendeva a perdita d’occhio, le linee eleganti degli edifici che risplendevano sotto il bagliore del sole. Il fogliame verde intenso degli alberi formava ampie chiazze d’ombra ai lati del precipizio che fendeva la città, sulla quale dominava l’imponente sagoma dei monti innevati. Non c’era nulla che potesse turbare la grazie ultraterrena di quel panorama.

Questo secondo capitolo è quasi totalmente incentrato sul rapporto tra i due.
Numerosissime le scene di intimità tra i due, più o meno erotiche, e nel corso del romanzo vedremo l’amore dei due evolversi e consolidarsi sempre di più. Devo essere sincera; nella prime pagine ho cominciato ad odiale Raphael per quel suo atteggiamento possessivo-geloso, ma poi mi sono (fortunatamente) ricreduta. Elena ricomincia a ricordare episodi oscuri del suo passato e sarebbe stata schiacciata dal peso dei ricordi se non ci fosse stato il suo amante li, sempre pronto a cullarla tra le sue braccia e a tenerla stretta per alleviare il suo dolore.

“Tu”, riprese infilandogli il gioiello all’anulare sinistro, “sei in tutto e per tutto impegnato con me”.
Avvertendo una stretta al cuore che non aveva mai sperimentato prima, L’arcangelo studiò il monile. […]
Solo allora vide l’incisione all’interno. Knhebek. […]
Ti amo.
La stretta al petto divenne ancora più forte. Facendo scivolare di nuovo l’anello al dito, replico: “Shukran”.
Sul viso di lei comparve un sorriso compiaciuto. “Non c’è di che”

Conosceremo meglio molti nuovi personaggi, come per esempio i Sette di Raphael, e lati del carattere sconosciuti e episodi del passato di altri personaggi ( a cominciare da Elena e Raphael).

Il romanzo è molto scorrevole e semplice da leggere. Gli eventi ci vengono raccontati alternatamene da Raphael e Elena che con i loro pensieri rendono la lettura ancora più interessante e ci permettono di immedesimarci ancora di più nei personaggi.
Non c’è niente di scontato in questo romanzo e i colpi di scena sono riservati agli ultimi 4-5 capitoli che però si risolvono abbastanza in fretta.
L’epilogo finale è utilissimo per lasciarci una voglia matta di leggere il prossimo libro di questa favolosa serie creata da Nalini Singh e portata in Italia dalla casa editrice Nord che  ci vizia con queste meravigliose copertine.

Voto: 

12 commenti:

  1. Ciao sono Lolle, non vedo veramente l'ora di leggere questo libro e dopo la tua bellissima recensione sono ancora più impaziente!!! Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Avevo letto la trama di questo romanzo qualche giorno fa e mi aveva incuriosito parecchio. Sarà che adoro le storie che hanno per protagonisti gli angeli, ma leggendo la tua recensione sono ancora più convinta di volerlo leggere.
    Già adoro il secondo estratto che hai riportato **

    RispondiElimina
  3. bellissima recensione, è una trama che coninvolge una figura fantastica come gli angeli, che di solito nei libri prima veniva presa poco in considerazione.....deve avere un sapore romantico e straordinarie atmosfere gotiche.....da questa recensione mi viene voglia di leggerlo! che bello!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Ciao, la recensione è sicuramente positiva però c'è un aspetto che mi prude: perchè le donne (guarda casa ieri era la nostra festa...) devono sempre essere protette e coccolate dal loro indomito eroe? Questa non è certo parità di posizione... sebbene a molte ragazze (me esclusa) picciono questo tipo di accoppiata.
    Per il resto il libro sembra promettere bene.

    RispondiElimina
  6. in generale concordo con te però in questo caso specifica la protezione di Raphael è necessaria in quanto Elena è molto debole e fragile dopo il coma.
    Nel resto dei casi anche io preferisco che le donne protagoniste dei romanzi siano indipendenti e capaci di cavarsela da sole!

    RispondiElimina
  7. ho letto questo libro e devo dire che è MERAVIGLIOSO!!! poi adoro i sette, sono uno più bello dell'altro, tutti molto affascinanti, spero che con il terzo si dica di più di loro, anche se devo dire che in questo librpo è molto mancato Dmitri... comunque bellissimo! ottima recensione

    RispondiElimina
  8. se proprio lo devo ammettere nn è ttt sta bellezza....

    RispondiElimina
  9. Ho letto anche questo libro!!!non vedo l'ora che escono gli altri!
    Mi piace come scrive la Singh!
    Anche io non sopporto quanto le donne devono essere super protette dell 'uomo!!!in questo secondo libro Elena è fragile, quindi ha bisogno della protezione di Raphael, poi è anche una preda ambita!!sono affascinati della sua diciamo creazione!!!

    RispondiElimina
  10. sono molto curiosa e confido nel giveaway :)

    RispondiElimina
  11. Dopo aver letto il primo, ero già curiosa di leggere il seguito. E grazie alla tua recensione, ora sono ancora più convinta :D

    RispondiElimina