04 luglio 2012

Recensione LA CHIMERA DI PRAGA di Laini Taylor


Titolo originale: Daughter of smoke and bone
Traduzione: Donatella Rizzati
Data di uscita: 4 Maggio 2012
Titolo: La Chimera di Praga
Autrice: Laini Taylor
Editore: Lain/Fazi
Prezzo: 14,90
Pagine: 387
Trama
Karou ha 17 anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città dove vive, non passa inosservata: i suoi capelli crescono di un naturale blu acceso, la sua pelle è ricoperta da un’intricata filigrana di tatuaggi e parla una straordinaria quantità di lingue. Spesso scompare per giorni, e nessuno sospetta che durante quelle assenze vada in giro per il mondo a compiere missioni per Sulphurus, il demone chimera che l’ha adottata alla nascita. Karou non sa nulla delle proprie origini, né possiede ricordi dei suoi veri genitori, e una strana sensazione di vuoto, di memoria perduta agita i suoi pensieri e i suoi sogni senza mai abbandonarla. Così la sua quotidianità praghese, dominata dalla passione per il disegno, è intervallata da improvvisi ed esotici viaggi che la conducono fin dentro i più fumosi vicoli della medina di Marrakesh. Chi è dunque questa giovane e talentuosa avventuriera? Quale mondo si cela in quei disegni di corpi metà animali e metà umani che costellano i suoi fogli? Arriverà una guerra, spietata e senza tempo, a svelare la natura di Karou e della sua famiglia e a farle conoscere il vero amore, tanto passionale quanto contrastato.

La mia recensione
Ho finito di leggere La chimera di Praga anche se a fatica. Non posso dire che questo romanzo non mi sia piaciuto ma non mi ha proprio conquistato. Sono arrivata fino in fondo solo per sapere come andava a finire, però devo dire che la fine mi ha fatto venire volgi di leggere il sequel.
Ci sono stati momenti nella narrazione che mi hanno tenuto incollata alle pagine e altri invece che mi hanno, come dire, annoiata.
Karou è una ragazzina 17enne che vive a Praga, ma la sua vita è divisa in due: la parte normale, la sua vita da liceale a Praga, la sua passione per il disegno, la sua casa e la sua migliore amica Zuzana e il suo lavoro per Sulphurus.
Cresciuta dalla chimera Sulphurus Karou non sa da dove viene, da che si ricordi è sempre vissuta con lui, e per li lavora: il suo compito è di viaggiare per il mondo, attraverso dei portali, per recuperare denti delle  specie animali e umani. Non sa a cosa servono e anche se la curiosità la divora porta sempre a termine i compiti che le vengono assegnati. In cambio Sulphurus la ripaga con piccoli desideri; grazie ai quali ora Karou ha i capelli blu (che invidia!!), un'infinità di tatuaggi su tutto il corpo, può far sparire un brufolo o finalmente prendersi una piccola rivincita sul suo ex ragazzo.
La sua vita scorre più o meno tranquilla divisa tra queste due esistenze fino a che a causa di alcuni serafini tutti i portali che conducono al negozio di Sulphurus vengono incendiati e privati delle loro magia, lasciando la ragazza sola sulla Terra senza nessuna risposta ai suoi mille interrogativi sul suo ruolo e sulle sue origini
Karou incontra uno di questi serafini: Akiva. La bellezza dell'angelo è disarmante ma l'amore per la sua famiglia è più forte e la ragazza cataloga subito il serafino come nemico e i due avranno anche degli scontri. Akiva però non è intenzionato a combattere con la ragazza, perchè ella gli suscita delle sensazioni che lui stesso non riesce a comprendere e decide di avvicinare la ragazza per conoscerla meglio.

Ai due è affidata la narrazione degli eventi. Inutile dire che tra i due nascerà del tenero.... ma non vi svelo altro!

In questo romanzo scopriremo soprattutto le origini e la storia di Karou e il suo rapporto con il mondo delle chimere e tutti gli interrogativi della ragazza (e i nostri) troveranno una risposta.

Che altro dire, come già scritto non ne sono rimasta molto entusiasta comunque è stata una lettura piacevole e consigliata, in giro per il web ho trovato un sacco di recensioni super positive, quindi fate anche voi un tentativo e ditemi cosa ne pensate :)

Voto: 

Da questo romanzo verrà tratto un film, vi lascio due poster fan made (ovvero fatti dai fan del libro) che mi hanno davvero colpito: sono favolosi!

3 commenti:

  1. Io l'ho adorato!Ho apprezzato molto il modo in cui l'autrice è riuscita a creare un romanzo unico e diverso da qualunque altro YA!Poi lo stile della Taylor è davvero fantastico =)

    RispondiElimina
  2. Ho appena scoperto questo blog!!davvero carino!!complimenti!!!!!!!
    Io ho letteralmente adorato questo libro!!!!fantastico!!!!!!non vedo l'ora di leggere il secondo libro!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao! Questo libro mi è stato regalato e appena l'ho avuto tra le mani non ho saputo resistere alla tentazione di leggerlo e nel giro di 3 giorni l'ho finito XD Adoro il mondo creato dalla Taylor e il suo stile di scrittura, ma la cosa che mi ha lasciata più perplessa è stata la conclusione che mi ha fatto venire ancora più voglia di leggere il seguito, spero solo di non dover aspettare troppo >_<

    RispondiElimina