27 dicembre 2012

Aspettando il 2013: Anteprime Fazi Editore


Manca davvero poco al nuovo anno e le prime anteprime libresche iniziano ad arrivare più succulente che mai, inoltre per il 2013 è prevista l'uscita di qualche film tratti da romanzi molto interessanti (avete capito di quali sto parlando??) ma non scordiamoci di tutte le uscite del 2012 che ci hanno conquistato: e proprio di tutte queste cose tratterò in questa rubrica, che pubblicherò a cadenza casuale fino al 31 dicembre.

Prima di mettermi davanti alla tv a vedere il diario di una nerd superstar (qualcuno di voi lo sgue?) vi lascio le anteprime delle prime uscite del nuovo anno della Fazi, collana Lain: si tratta di una riedizione tutta nuova di Warm Bodies  di Isaac Marion con la copertina ispirata al film, di prossima uscita nelle sale cinematografiche (non temete, parleremo separatamente anche di questo) e del nuovo romanzo di Kelley Armstrong, terzo volume delle serie  Women of the Otherworld. 
Io leggerò entrambi e voi?


Warm Bodies di Isaac Marion
Arriverà in Italia in contemporanea mondiale il 31 gennaio, distribuito da Lucky Red, il film Warm Bodies di Jonathan Levine, tratto dall'omonimo romanzo di Isaac Marion, bestseller con un milioni di copie vendute in quasi venti Paesi. 
Interpreti del film sono una coppia di nuove star, Nicholas Hoult (X-Men – L’inizio e A Single Man) e Teresa Palmer (L’apprendista stregoneSono il numero 4), affiancati da un cast di giovani promesse (da Dave Franco a Analeigh Tipton) e dal grande John Malkovich. In occasione dell’uscita del film, Fazi Editore porterà in libreria una nuova edizione del romanzo. 

Traduzione di Tiziana Lo Porto
Pagine: 288
Euro: 14,50
In libreria dal 31 gennaio 2013 

Trama
La storia rende omaggio a Shakespeare ma anche ai grandi capolavori horror degli anni '70. Divertente, dark, forte di una scrittura acuminata e intelligente, Warm Bodies esplora cosa accade quando il freddo cuore di uno zombie viene tentato dal calore dell'amore umano.
R è uno zombie in  piena crisi esistenziale, non ha ricordi, identità né tanto meno battito cardiaco, eppure è diverso dai suoi compagni Morti. Per sopravvivere ha bisogno di nutrirsi di esseri umani ma preferisce di gran lunga lasciarsi trasportare su e giù dalle scale mobili di un aeroporto abbandonato, ascoltare Sinatra nell’accogliente 747 che chiama casa e collezionare quel che resta dalle rovine della civiltà.
La sua capacità di comunicare con il mondo è ridotta a poche stentate sillabe, ma dentro di lui sopravvive un intero universo di emozioni. Un giorno, mentre ne divora il cervello, R assapora i ricordi del giovane Perry e la sua intera esistenza viene sconvolta. R intreccia una relazione con la ragazza della sua vittima, Julie, ed ogni momento passato con lei è un'iniezione di vita: il suo corpo inizia a cambiare, la sua mente torna a trattenere i ricordi, il suo cuore a provare amore. 
Ma  l'amore tra uno zombie e una ragazza può  essere la cura per un mondo devastato da guerre, desolazione e morte?

L'autore
Isaac Marion è nato a Seattle nel 1981 e vive lì da sempre. Ha svolto decine di lavori fino a quando un suo racconto, I am a zombie filled with love, non è diventato la short story più cliccata d'America dando vita, circa un anno dopo, a  Warm Bodies.
Personaggio eclettico, Marion divide il suo tempo tra la scrittura, suonare strani strumenti nella sua band, ed esplorare il paese nel suo camper GMC del 1977 (www.burningbuilding.com è il sito su cui si possono seguire le sue evoluzioni artistiche). 
Il destino di una strega di Kelley Armstrong
La Armstrong inverte i ruoli e lascia che sia una donna a dettare le regole del gioco: potenti, dominatrici della loro vita, passionali e seducenti, sono queste le caratteristiche che distinguono le figure femminili della serie Women of the Otherworld, capostipite di un genere unico che fonde i tratti magici dell’urban fantasy e quelli più sensuali del paranormal romance.
Humour nero, amore e girl-power in una storia in cui si racconta la scoperta della vita adulta e la forza che ogni donna ha dentro di sé.

Traduzione di Marco Astolfi
Pagine: 448 
Euro: 14,90
In libreria dal 24 gennaio 2013 

Trama
Le vere streghe si sono integrate così bene nella società che chiunque potrebbe essere loro vicino di casa e non accorgersene. Prendiamo ad esempio Paige, ventitrè anni, apparentemente una ragazza come tante, in realtà è a capo della Congrega della Streghe Americane e si occupa di una giovane strega adolescente rimasta orfana, Savannah. Si troverà ad affrontare pericoli e difficoltà con estremo coraggio e sangue freddo e sedurrà un giovane stregone senza timidezza, dimostrando a tutti, anche ai più malfidati, di cosa è capace una donna giovane e indipendente, sola ma dotata di una straordinaria volontà.

Ambientato in una cittadina del New England, con dei personaggi credibili e una giusta dose di humour, Il destino di una strega è un romanzo dove momenti di violenza, passione e fantasia si uniscono perfettamente creando un meraviglioso cocktail di emozione, divertimento e passione.

L'autrice
Kelley Armstrong sposata e madre di tre figli, vive nella campagna dell’Ontario, dov’è nata nel 1968. Dime store magic è il terzo volume della serie Women of the Otherworld (composta in tutto da 11 capitoli), di cui sono usciti in Italia i primi due titoli, Bitten(Fazi, 2010) e Stolen (Fazi, 2012). E' autrice anche della trilogia young-adult The Darkest Powers, della quale sono stati pubblicati in Italia The Summoning – Il richiamo delle ombre (Fazi, 2011) e The Awakening – Il risveglio (Fazi, 2012). Acclamata da autrici di culto come Charlaine Harris e Melissa Marr, tra le capostipiti del genere paranormal romance, Kelley Armstrong vanta in Italia un folto numero di fan che ne hanno richiesto la pubblicazione attraverso una petizione on line.

2 commenti:

  1. warm bodies l'ho già letto ed è davvero carinissimo..
    women of the otherworld è una serie che m'interessa parecchio..ho i primi due nella famosa TBR,e sicuramente prenderò anche questo:)

    RispondiElimina
  2. warm bodies l'ho letto (proprio in vista del film!) e mi è piaciuto, è stato il mio primo libro sugli zombie, una lettura particolare senza dubbio XD. Ma a giudicare dal trailer credo che questa volta faranno di meglio con il film, mi sembra abbiano puntato più al lato comico e romantico eliminando quell'aria cupa e oppressiva che si respira a volte nel romanzo =D Laserie della Armstrong non l'ho ancora iniziata anche se Bitten è sul mio comodino da mesi XD

    RispondiElimina