23 marzo 2013

In my mailbox #41


Nuovo appuntamento con la mia cassetta postale dove vengono raccolti tutti i libri che mi sono arrivato questa settimana (che essi siano comprati, regalati, scambiati o nei casi più fortuiti mandati dalle case editrici). 

Questa settimana i sono aggiunti alla mia libreria tre libri, due nella libreria cartacea e uno nella libreria virtuale.
Iniziamo da Easy di Tammara Webber, gentilmente inviatomi dalla casa editrice Leggereditore, di cui ho anche già pubblicato la mia recensione (potete leggerla cliccando qui!)

Trama
Quando Jacqueline segue il fidanzato di lunga data al college di sua scelta, l’ultima cosa che si aspetta è di venire lasciata all'inizio del secondo anno, e di ritrovarsi single a frequentare un’università statale invece di un conservatorio di musica, ignorata da quelli che credeva essere suoi amici. Una sera, un membro della confraternita del suo ex la aggredisce, ma un misterioso sconosciuto si trova proprio al posto giusto nel momento giusto. Jacqueline vorrebbe solo dimenticare quella notte, ma il suo salvatore, Lucas, si siede il giorno dopo nell'ultima fila della classe di economia, e quando non è impegnato a disegnare la rapisce in un gioco di sguardi. Attratta da Lucas ma spaventata dalle proprie paure, Jacqueline non sa se può fidarsi di lui: vuole solo proteggerla e incoraggiarla? Lucas sembra nascondere molti segreti... eppure solo insieme potranno combattere il dolore e il senso di colpa, affrontare la verità e sperimentare l’inatteso potere dell’amore.

L'altra nuova entrata cartacea è un libro che attendevo con tantissima impazienza! Sto parlando di Freddo Tagliente di Chloe Neill, il sesto capitolo della serie I vampiri di Chicago che mi ha stregata.
Ringrazio moltissimo la Delos Books per avermene inviata una copia.

freddotagliente.jpgTrama
Trasformata in vampira contro la sua volontà, la ventottenne Merit ha finito per ambientarsi nel sottobosco vampirico di Chicago, dove ha scoperto che negli esseri soprannaturali c'è più di quanto appaia a prima vista... e che esistono più creature soprannaturali di quante la gente abbia mai immaginato.
E non tutti i segreti da lei appresi sono condivisibili .. con umani e non umani.
Adesso Merit è in caccia attraverso lo spoglio Midwest americano, sulle tracce di un essere soprannaturale ribelle deciso a rubare un antico manufatto che potrebbe scatenare mali catastrofici nel mondo. Merit è però anche una preda. Un nemico di Chicago sta dando a sua volta la caccia proprio a lei, e non si fermerà davanti a niente per impadronirsi del libro. Senza pietà.
È uno scontro senza regole, senza misericordia. La corsa ha avuto inizio.

Nel mio Kindle invece si è aggiunto il romanzo di Gaia Coltorti, Le affinità alchemiche.

Trama
Giovanni ha diciotto anni, trascorsi quasi tutti a Verona, dove è nato. Una vita tranquilla, qualche amico e, ogni giorno, i lunghi allenamenti in piscina per prepararsi alle gare. Anche a casa regna la quiete: Giovanni vive solo con suo padre, notaio, in quel genere di grande appartamento abitato da due uomini che ogni donna può immaginarsi.
Selvaggia ha diciotto anni, molte amiche e diversi spasimanti, vive sul mare e assapora l'estate appena iniziata quando sua madre le sconvolge la vita: si trasferiranno per ragioni di lavoro. Selvaggia cambierà scuola, dovrà ricominciare tutto da capo e lo dovrà fare a Verona, la città dove è nata e da cui proprio la mamma, tanti anni prima, l'aveva portata via, separandola dal padre e dal fratello gemello.
Quando Selvaggia varca per la prima volta la soglia della nuova casa, Giovanni è rintanato in camera sua.
Gli basta la voce di lei per capire che nulla sarà più come prima. Giovanni scopre quella voce come un regalo, ma al tempo stesso la riconosce, è un suono che vive da sempre dentro di lui: Selvaggia, la sorella perduta, è tornata nella sua vita, per sempre.
Lei a Verona non conosce nessuno: solo Johnny - come lo ha subito ribattezzato - può farle da guida e tenerle compagnia nei tre lunghi mesi che devono trascorrere prima della ripresa scolastica. Selvaggia è bellissima, piena di fascino ma anche capricciosa fino allo sfinimento, croce e delizia per il fratello ritrovato.
Presto tra i due si sprigiona un'elettricità, un magnetismo, un'affinità che ha un solo nome, per loro impronunciabile: desiderio.

***
Che ne dite delle mie entrate? Io ne sono molto entusiasta... ora tocca a voi raccontarmi le vostre nuove entrate libresche. 

4 commenti:

  1. il 6° dei vampiri di chicago<3 wow...

    RispondiElimina
  2. anch'io ho preso le affinità alchemiche ne ho letto qualche passaggio ma non mi ispira granchè onestamente! lo stesso per easy! complimenti per Freddo e tagliente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sinceramente nemmeno a me ispira molto ma era gratuito... ;)

      Elimina
  3. Tutti in wishlist *^* Sono curiosissima per l'ultimo!

    RispondiElimina