21 maggio 2013

Un week and (lungo) al Salone internazionale del libro di Torino

Cari lettori, rieccomi.
Sono tornata ieri da Torino e avrei voluto accendere subito il computer per raccontarvi la mia esperienza ma molti impegni si sono susseguiti e riesco solo ora a scrivere qui sul blog; in realtà avrei voluto aggiornarvi giorno per giorno, fare una specie di diario del Salone ma non ci sono riuscita. Per cui eccomi qui a raccontarvi molto brevemente i tantissimi incontri che ho fatto al Salone.
Salone Internazionale del Libro di Torino
Premetto che non ero mai stata al Salone e, da amante dei libri quale sono, avevo aspettative molto alte per questo evento e, devo dire, che non sono state deluse!
Ho incontrato autori, mi sono fatta autografare i loro libri, scoperto cose nuove ed entusiasmanti, partecipato alle più diverse conferenze e comprato nuovi libri. 

Non vi parlerò delle conferenze a cui ho preso parte, ne ho seguite molte tra cui quella sulla moda italiana tenuta da Giusy Ferrè, una sui blog letterari tenuta da Effe, una sul lavoro dello scrittore e una sul mondo dell'editoria e le sue professioni;  vorrei, infatti concentrarmi sulle scoperte letterarie che ho fatto. 
Iniziamo subito con il libro rivelazione di questo salone: LUI E' TORNATO di Timur Vermes, questo autore tedesco ha provato ad immaginare come reagirebbe la società tedesca se Hitler ricomparisse nel 2011 nelle strade di Berlino. Sto parlando del vero Hitler, con tanto di divisa fascista, riga da una parte e baffetti, che però non viene preso sul serio ma viene scambiato per un bravo imitatore e mandato in tv per far ridere la gente: questo uovo Hitler però, non è un imitatore o un comico e non fa nulla per nascondere la sua vera natura di dittatore eppure nessuno gli crede. In questo romanzo, che ho già iniziato a leggere, ironia, satira e una visione cinica e calcolatrice del nostro mondo si uniscono in un mix incredibilmente irresistibile. 
Probabilmente presto avrete la mia recensione e credo proprio che sarà positiva!
Al salone era presente l'autore che ha presentato il romanzo: un uomo davvero simpatico e intelligente che ha parlato al meglio del suo romanzo e del suo significato e forse metterci in guardia sul nostro mondo che non prende ormai quasi nulla sul serio.
Alla presentazione è intervenuto anche Tony Laudadio che con tanto di riga da una parte, baffetti e accento tedesco ha letto due brani esilaranti tratti dal romanzo.

Lui è tornatoTrama
Ricordate Le memorie di Schmeed di Woody Allen?: “Nella primavera del 1940, una grossa Mercedes venne a fermarsi davanti al mio negozio di barbiere al 127 di Königsstrasse ed entrò Hitler. ‘Voglio una spuntatina leggera’ disse ‘e non tagliatemi molto sopra.’” Schmeed, il barbiere del Reich, depositario dei segreti del Führer. Ecco: il romanzo di Timur Vermes sembra rimandare alla comicità di Allen. È l’estate del 2011. Adolf Hitler si sveglia in uno di quei campi incolti e quasi abbandonati che ancora si possono incontrare nel centro di Berlino. Egli non può fare a meno di notare che la guerra sembra cessata; che intorno a lui non ci sono i suoi fedelissimi commilitoni; che non c’è traccia di Eva. Non può non sentire un forte odore di benzina esalare dalla sua divisa sudicia e logora; e non riesce a spiegarsi l’intorpidimento delle sue articolazioni e la difficoltà che prova nel muovere i primi passi in una città piuttosto diversa da come la ricordava. Regna infatti la pace; ci sono molti stranieri; e una donna (sì, proprio una donna, per giunta goffa), tale Angela Merkel, è alla guida del Reich. 66 anni dopo la sua fine nel Bunker, contro ogni previsione, Adolf inizia una nuova carriera, stavolta a partire dalla televisione. Questo nuovo Hitler non è, tuttavia, né un imitatore, né una controfigura. È proprio lui, e non fa né dice nulla per nasconderlo, anzi, è tremendamente reale. Eppure nessuno gli crede: tutti lo prendono per uno straordinario comico, tutti lo cercano, tutti lo vogliono, tutti lo imitano. Il mondo che Hitler incontra 66 anni dopo, infatti, è cinico, spudorato, bramoso di successo e incapace di opporre qualsiasi resistenza al “nuovo” demagogo. Al massimo riesce ad apporre il compulsivo “mi piace” “non mi piace” dei social network. Farsa, satira, pura comicità, analisi spietata e corrosiva del nostro tempo, il romanzo d’esordio di Timur Vermes è un gioiello di intelligente umorismo, ed è divenuto in breve tempo, grazie al passaparola, un fenomeno editoriale con pochi precedenti.

Spero di avervi incuriosito con questa mia presentazione ma ora veniamo agli altri acquisti del Salone.
THE HUNT di Andrew Fukuda, l'avevo già detto nell'anteprima che questo romanzo sarebbe presto diventato mio ed ora eccolo qui nelle mie avide manine da lettrice incallita!

Trama
Non sudare. Non ridere. Non attirare l’attenzione. E soprattutto, qualunque cosa succeda, non innamorarti di una di Loro. Gene è diverso da tutti quelli che lo circondano. Non è in grado di correre come un fulmine, la luce del sole non lo ferisce, non ha un insaziabile desiderio di sangue. Gene è umano, e conosce le regole. La verità deve rimanere segreta. E’ l’unico modo per rimanere vivi in un mondo notturno – un mondo in cui gli umani sono considerati una prelibatezza e vengono cacciati senza tregua. Quando Gene è fra i prescelti che parteciperanno alla grande Caccia degli ultimi umani sopravvissuti, la sua vita di regole comincia a sgretolarsi. Ora che Gene ha finalmente trovato qualcosa per cui combattere, il suo desiderio di sopravvivere è più forte che mai. Quale tributo sarà costretto a pagare?





L'autore non era al Salone ma io ho approfittato dello sconto fiera per aggiudicarmelo. Un altro romanzo che attendevo e che ho comprato in fiera è IL BACIO DEI DANNATI di Sophie Littlefield: zombie, misteriosi poteri, azione, dramma e una struggente storia d'amore. Avete bisogno di altri elementi per aggiungere questo romanzo alla vostra to be read list?
Trama
Hailey Tarbell ha 16 anni e vive a Gypsum, una cittadina del Missouri. A scuola Hailey si sente diversa e non riesce a fare amicizia facilmente: i gusti e gli interessi dei compagni di classe sembrano lontani anni luce dai suoi. Vive in un quartiere fatiscente, sua madre è morta quando lei era piccola e la nonna che l’ha in custodia non solo la ignora ma persino la maltratta; l’unico che le vuole bene è Chub, il suo dolce fratellino adottivo, con il quale sogna di scappare di casa e iniziare una nuova vita altrove. Ma Hailey non sa ancora di avere un dono molto speciale. Un misterioso potere che sta per rivelarsi e cambiare di colpo la sua vita. Un potere su cui qualcuno però ha già messo gli occhi...  








Ora veniamo ai due affaroni che ho fatto: la Fazi ha messo a disposizione una decina di titoli a 1 euro, si proprio 1 euro! io ne ho approfittato e comprato COSI' GIOVANE, BELLO E CORAGGIOSO di Leif Enger e ALTERRA. L'ALLEANZA DEI TRE di Maxime Chattam.

Trama
Nessuno si era accorto del suo arrivo, e di colpo è sopra tutta la città: una spaventosa, gelida tempesta. Quando il quattordicenne Matt la vede incombere, vorrebbe avvisare i genitori, capire che cosa succede, se c'è un reale pericolo. Ma è già troppo tardi: viene colpito da un fulmine e perde conoscenza.
Quando si risveglia, è solo. La madre e il padre sono scomparsi, volatilizzati i vicini di casa, vuote le strade. Cosa è successo?
Insieme all'amico Tobias, Matt cerca disperatamente di trovare qualcuno ancora in vita, in questa New York muta e fredda che sembra non dare speranze. Eppure, i due non sono soli: strane presenze dagli occhi di ghiaccio ne seguono i movimenti, bizzarre creature mutanti li spiano. Ai due ragazzi non resta che fuggire dalla città.
Li attende un mondo selvaggio, nel quale la natura ha ripreso totalmente il sopravvento. Riescono a trovare riparo su un'isola a ovest, presso una comunità di bambini, i "Pan". Il loro rifugio è però tutt'altro che sicuro: perché ad Alterra, gli unici adulti sopravvissuti sono diventati ormai cacciatori di bambini.

Così giovane, bello e coraggiosoTrama
Minnesota, 1915. Monte Becket ha smarrito ogni spirito d'inventiva. Il suo unico successo, un romanzo diventato per caso un bestseller, è pressoché dimenticato. Monte conduce ora una vita semplice e piana, una moglie che lo ama al suo fianco e un figlio dall'intelligenza sorprendente. Ma in un giorno qualunque, in una stagione qualunque, la sua vita cambia radicalmente. Becket è a pesca lungo il fiume quando vede avvicinarsi, a bordo di una barca a remi, Glendon Hale, il più celebre e temuto rapinatore di treni dello Stato, ricercato (e mai catturato) ormai da anni. E, per quanto incredibile possa apparire, questi due uomini, pur non avendo nulla in comune, diverranno grandi amici: tanto che il fuorilegge strapperà Becket alla famiglia, per condurlo con sé in un'avventurosa fuga verso la California. Un viaggio attraverso il West più selvaggio e primitivo, che metterà a dura prova tanto l'autenticità del senso della legge di Monte, quanto l'inviolabilità della sua morale. Lungo un percorso movimentato da bizzarri incontri e dalle continue fughe da Charles Siringo, il detective che da sempre è sulle tracce di Glendon, Monte scoprirà così il fascino della strada: fino a realizzare che, da un'esperienza simile, non gli sarà mai più possibile tornare indietro.

Un'altra scoperta di questo Salone è stato il romanzo TI PREGO LASCIATI ODIARE di Anna Premoli, l'autrice ha presentato il suo romanzo e mi ha convinto a prenderlo, forse anche anche perchè la presentazione è stata accompagnata da cioccolatini alla rosa, gianduiotti e cremini?  
L'autrice, comunque è stata molto simpatica, disponibile e golosa! anche lei si è gustata gli omaggi cioccolatosi!

Trama 
Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due diverse squadre nella stessa banca d'affari, tra di loro la competizione è altissima e i colpi bassi e le scorrettezze non si contano. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, i due sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: la gestione dei capitali di un facoltoso e nobile cliente. E così si ritrovano a passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l'orario d'ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di tutta Londra e le sue accompagnatrici non passano mai inosservate: basta un'innocente serata trascorsa a uno stesso tavolo perché lui e Jennifer finiscano sulle pagine di gossip di un giornale scandalistico. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con Jenny hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca col facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ma ben presto portare avanti quello che per Jenny sembrava un semplice accordo di affari si rivela più complicato del previsto.

Ora passo a tre libri che non ho comprato ma che ho portato da casa per farli autografare dalle autrici. Sto parlano di Starters e Enders di Lissa Price e Implosion di M.J. Heron.
Lissa Price ha presentato i suoi romanzi in modo molto spontaneo e carino, rispondendo con piacere alle domande del pubblico.







Ed è tutto! insieme a questi libri un migliaio di dépliant sono partiti da Torino per approdare a Milano. 
Oggi la vita di tutti i giorni è ricominciata e il Salone un po' mi manca, fosse per me vivrei a pane e libri! Sicuramente l'anno prossimo ci ritornerò e spero che tutti coloro che non sono potuti venire trovino il modo di farlo, ne vale la pena!
spero che questa mia testimonianza vi abbia dato dei validi consigli libreschi. Ho messo anche le foto mie  e dei libri autografati.
***
Chi di voi è stato al Salone? mi piacerebbe sapere che avete fatto, magari ci siamo anche incontrati senza riconoscerci! 

1 commento:

  1. Che invidia! Mi sarebbe piaciuto incontrare Lissa Price ç_ç Tra i libri che hai acquistato ho già letto Alterra, che è davvero bello! Peccato che dal 2011 ancora non abbiamo segni di vita per il secondo volume della serie ç_ç

    RispondiElimina