04 giugno 2013

Recensione TI PREGO LASCIATI ODIARE di Anna Premoli

Cari lettori oggi è una giornata favolosa! 
La scuola è quasi finita (nonostante l'ansia dell'esame di maturità) e sono appena tornata da un viaggio in libreria dove ho comprato due libri! volete sapere quali? non ve lo dico!!! 
Ahahaha  scherzo! ho preso Il grande Gatsby (l'edizione della Newton a 99 centesimi) e Non lasciarmi andare di Jessica Sorensen; so che tecnicamente non dovrebbe ancora essere in commercio ma io l'ho visto li, sullo scaffale che mi chiamava: potevo mai lasciarmelo sfuggire? 

Oltre a questa mia piccola avventura in libreria ora vi voglio parlare di un libro che ho preso alla fiera di Torino e che ho divorato in un solo pomeriggio. Si tratta di Ti prego lasciati odiare, romanzo d'esordio dell'autrice italiana Anna Premoli.

Ti prego lasciati odiareTrama
 Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due team nella stessa banca d’affari londinese, tra di loro è da sempre scontro aperto e dichiarato. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: gestire i capitali di un nobile e facoltoso cliente.
E così si ritrovano a dover passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l’orario d’ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di Londra e le sue “frequentazioni” non passano mai inosservate: basta un’innocente serata trascorsa in un ristorante, per farli finire sulla pagina gossip di un noto quotidiano inglese. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con la collega hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca con il facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ben presto però, quello che per Jennifer sembrava uno scherzo, si rivela più complicato del previsto e un bacio, che dovrebbe far parte della messa in scena, scatena brividi e reazioni del tutto inattesi...

La mia recensione
Questo romanzo si legge in pochissimo tempo complice una scrittura semplice, scorrevole e ironica. Ti prego lasciati odiare è un romanzo che ci cattura fin dalla prima pagina.
Il tema è abbastanza scontato e già letto ma la capacità dell'autrice di coinvolgerci nella storia fa si che i personaggi riescano a sorprenderci quando meno ce lo aspettiamo.

Jennifer e Ian lavorano da anni nella stessa banca londinese e decisamente non si sopportano. I loro scontri erano talmente accesi e violenti che il loro capo si è trovato costretto a non farli mai lavorare insieme fino al giorno in cui un cliente chiede esplicitamente di loro due.
Nonostante le proteste di entrambi, Jennifer e Ian si trovano costretti a lavorare su un progetto comune e non senza scontri.

Ma più passano il tempo insieme più l'odio incondizionato si trasforma in qualcosa di diverso... 
Le cose precipitano quando Ian chiede a Jennifer di essere la sua finta fidanzata per scoraggiare insistenti ammiratrici (ah già non vi avevo detto che Ian è un figo pazzesco e, per di più nobile e ricco). La ragazza dopo aver riflettuto sulla proposta del collega decide di accettare. 
L'interesse di Ian nei confronti di Jenny è fin da subito abbastanza scontato ed evidente ma la donna non vuole cedere ai sentimenti che anche in lei sanno nascendo e nega con tutte le sue forze di essersi innamorata dell'affascinante nobile inglese.

Riusciranno i due a coronare il loro amore?

Vi lascio con il beneficio del dubbio, così se leggerete il libro non vi avrò rovinato il finale. Come ho già detto, la forza del romanzo non è nella storia ma nella scrittura e nello stile dell'autrice che ci regala un delizioso pomeriggio in compagnia di splendidi personaggi e una storia d'amore un po' assurda ma divertente e coinvolgente.

Lettura consigliata!
Voto:

2 commenti:

  1. Io della Premoli ho letto Come inciampare sul principe azzurro... veramente carino e divertentissimo!! Questo c'è l'ho ma ancora non lo leggo ^_^

    RispondiElimina
  2. a me è piaciuto, l'ho letto in we piovoso di inverno e lo ha rallegrato! a volte si sente la necessità di una storia divertente, ironica, romantica e a lieto fine!

    RispondiElimina