02 ottobre 2013

Waiting on Wendnesday #2

Waiting on Wednesday (WoW) è la rubrica inventata dall'amministratrice del blog Breaking the spine che mira a far conoscere a voi lettori (e viceversa) i romanzi che aspetto con più ansia... e dato che qui in Italia certi libri si fanno attendere  parecchio questa rubrica mi sembra più che azzeccata!

Curiosi di scoprire quale romanzo sarà protagonista di questa puntata? bene, scopriamolo subito.
Si tratta di Legend di Marie Lu edito da PIEMME, dal 22 ottobre sarà presente in tutte le librerie e io non vedo davvero l'ora di leggere questo nuovo dispotico.
Trama
Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due e, tra la Repubblica e le Colonie, la guerra sembra destinata a non finire mai. June è una quindicenne prodigio, nata e cresciuta in una famiglia appartenente alle più alte sfere della Repubblica. Ha un vero talento nel mettersi nei guai con i suoi superiori e le sue bravate al collegio militare sono spesso decisamente pericolose. Da quando i suoi genitori sono rimasti uccisi in un incidente stradale, l’unico su cui sa di poter sempre contare è il fratello maggiore Metias. Almeno fino al giorno in cui Metias viene assassinato in circostanze misteriose mentre è a guardia di un ospedale. Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, ma proveniente dai più miseri bassifondi della Repubblica. Nonché il criminale più ricercato del paese. June ha un unico desiderio, vendicare la morte di suo fratello, ma il giorno in cui la sua strada e quella di Day si incroceranno per la prima volta, niente sarà più come prima.

***
Chi aspetta con me questo romanzo?

1 commento:

  1. La Piemme, in collana Freeway, solitamente pubblica buoni libri.. Questo è la prima volta che lo sento nominare - se non erro - e sinceramente non saprei se comprarlo!
    Io momentaneamente non sto aspettando un libro a breve uscita, ma da più di un anno sto aspettando che venga pubblicato, sempre dalla Freeway, 'Everfound' di Neal Shusterman; il terzo della trilogia.. Ho troppa paura che decidano di non tradurlo!

    RispondiElimina